Alla luce d’una candela, in riva all‘oceano

Aa. Vv. a cura di Letizia Leone

Alla luce d’una candela, in riva all‘oceano

giugno 2018, isbn: 978-88-6770-399-9, € 14,00

In una società sempre più caratterizzata dallo smarrimento delle proprie radici lo scrittore diventa l’esule privilegiato, capace di opporre alla perdita dei propri luoghi lo spazio del linguaggio. Il mare, «tomba d’acqua per tutti gli annegati di questo secondo millennio» assume un ruolo fondamentale. E se Iosif Brodskij ci conduce, attraverso i suoi versi in una condizione metafisica di «resistenza attiva» dove l’abitare” è la parola fondante per chi è costretto ad abbandonare la casa, il proprio paese o l’idea stessa di patria, Jean-Luc Nancy si sofferma sulla «crisi della comunità», sul decentramento del mondo e dell’individuo stesso, in cui la precarietà e la marginalità fa nno da sfondo ai nuovi spazi periferici della globalizzazione iper-capitalista. Esiste poi una forma silenziosa di esilio, l’ostracismo, del quale ci rende testimonianza esemplare il canto di protesta del poeta italo-albanese Gëzim Hajdari. Esilio come rifugio nel proprio mondo interiore, esilio come perdita del focolare, esilio nel suo significato fisico e spirituale. Gli autori convocati in questo libro ci conducono in un viaggio nello spazio e nella storia perché davanti allo smarrimento dell’epoca attuale le parole possono diventare occasioni preziose di rifugio e di rinascita.

 

Aa. Vv., a cura di Letizia Leone. È nata a Roma nel 1962. Ha pubblicato: Pochi centimetri di luce, 2000; L’ora minerale, 2004; Carte Sanitarie, 2008; La disgrazia elementare, 2011; Confetti sporchi, 2013; Rose e detriti (2015); Viola Norimberga (2018). Tra le numerose antologie si segnalano: Antologia del Grande Dizionario della Lingua Italiana, UTET, Torino, 1998; La fisica delle cose, a cura di G. Alfano, Perrone Editore, Roma, 2011; Sorridimi ancora, a cura di Lidia Ravera, Giulio Perrone editore, Roma 2007, dal quale è stato messo in scena lo spettacolo Le invisibili, Teatro Valle, 2009; Come è finita la guerra di Troia non ricordo a cura di G. Linguaglossa, Edizioni Progetto Cultura, Roma, 2016.

È presente nella Storia della poesia italiana-Dalla lirica al discorso poetico Roma (2011) e in Dopo il Novecento a cura di G. Linguaglossa, Società Editrice Fiorentina (2013). Redattrice della Rivista Internazionale L’ombra delle parole e della Rivista Il mangiaparole (Edizioni Progetto Cultura). Organizza Laboratori di lettura e scrittura poetica a Roma.