Da soli non si è cattivi

Tiziana Tomasulo

Da soli non si è cattivi

Novembre 2018, isbn: 978-88-6770-443-9, € 19,00

Cosa accade quando la follia del quotidiano travalica i limiti della razionalità, invadendo ogni sentimento, ogni primordiale istinto? Succede che una donna pareggi i conti con la sorella compiendo l’omicidio più efferato; che una madre uccida perché la figlia creda in Dio; che un uomo rifiuti la vita incatenandosi al divano; che una ragazza preferisca la morte al chiedere aiuto all’uomo che odia; che un ragazzo si suicidi pur di non mangiare ananas; che un attore si innamori di una spettatrice fino ad arrivare a detestarla; che due fidanzati si tradiscano con la stessa amante; che in un paese il tempo cominci a scorrere in modo anomalo rompendo ogni equilibrio e corrompendo gli animi. Succedono questi e altri assurdi casi che Tiziana Tomasulo narra con uno stile allucinato e allucinante in questa raccolta di quattordici racconti-studio sulla natura umana, portata a un eccesso non così distante dalla vita di tutti i giorni.

Tiziana Tomasulo

Scrittrice, drammaturga, insegnante, fotografa e videomaker, nasce a Melfi (PZ) il 27 luglio 1983. Nel 2009 si laurea in Lettere e Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma. Nel 2014 è finalista al Premio Hystrio-Scritture di Scena con l’opera La vergogna di Orestia. Nel 2015 è finalista al Premio Riccione per il Teatro con l’opera L’aperitivo dedicato ai morti. Nel 2017 al Teatro Vascello di Roma debutta lo spettacolo Da soli non si è cattivi di cui è autrice per la regia di Fabiana Iacozzilli. Pubblica racconti sulla rivista letteraria digitale “CrapulaClub”. Vive a Roma.