Il senso non è fluido

Erica Polegri

Il senso non è fluido

marzo 2018, isbn: 978-88-6770-357-9, € 12,00

Le vacanze estive sono iniziate, l’Università è praticamente deserta. Elia, studentessa di Letteratura francese, dopo aver trascorso qualche ora in Facoltà in compagnia di altri studenti, si rintana nel proprio alloggio. Nella solitaria sala da pranzo della Pensione degli Olmi, annota frettolosamente sul diario la mattinata appena trascorsa e alcuni appunti utili per la tesi a cui sta già lavorando. Ma basta poco per distrarla: la luce del sole e il calore del paesaggio si affacciano teneramente nella sua stanza e la accompagnano in un sognante vagheggiare della mente. Mettendo per un momento da parte la paura del futuro e la costante, maniacale attenzione al cibo e al corpo, la ragazza cerca di rifugiarsi in quelle immagini che sembrano poterla salvare dai suoi tormenti. In un’atmosfera di sospensione e di solitudine, Elia sarà travolta dai pensieri più insistenti lungo un viaggio fisico, oltre che mentale. La giovane studentessa attraverserà, non senza timori, luoghi reali e onirici per ridefinire la sua stessa identità.

Un romanzo sognante che racconta le riflessioni, le incertezze e le inquietudini del presente, alle quali la protagonista si abbandona nel tentativo di dare senso e forma al vuoto del tempo.

Erica Polegri

Nata a Orvieto nel 1990, ha vissuto a Viterbo fino alla fine del liceo, quando si è trasferita a Roma per gli studi universitari. Formatasi in Letteratura e in traduzione francese nell’ elegante cornice di Villa Mirafiori, ha sempre portato avanti il forte interesse per le arti visive. Attratta dal surreale, dal grottesco e dall’ estemporaneo, è visceralmente legata alle sue geografie oniriche.