Incroci paralleli e tragicomici

Franco Palmieri

Incroci paralleli e tragicomici

Ottobre 2018, isbn: 978-88-6770-434-7, € 25,00

 

Avere una doppia vita può essere una salvezza, un rifugio o una condanna, per Bob, Maggie e Kate era forse un destino. Rispettabili a New York e contrabbandieri in Italia, tra pathos e business, vengono sorpresi da un’oscura tragedia: un giovane bello come Adone che aveva fatto di Maggie la sua Nausicaa, viene ritrovato riverso bocconi sulla battigia. È il decesso dell’esattore di un’organizzazione criminale. Ma chi lo ha ucciso? Forse una mafia concorrente? È finito il tempo delle lotte dei vecchi padrini, ma quel misterioso delitto allerta inquietanti sospetti. Perché la pace mafiosa continui, esso deve trovare un colpevole. Scoperta la vera identità di Adone, i tre americani si sentono adesso in pericolo. I fatti non coincidono più e tuttavia procedono incrociandosi nell’immaginario di chi insegue senza sapere chi, e di chi teme l’incognito inseguitore. Un racconto denso e ironico, tenace e leggero, ricco di annotazioni colte che danno all’incalzante vicenda lo spessore di una narrazione vigilata, destinata a svelare il senso d’incompiutezza della complessa realtà delle cose.

 

Franco Palmieri

Vive tra Roma e New York, dove è stato Fullbright Scholar alla Columbia University come ricercatore. Esordisce nella narrativa nel 1964 col romanzo Le pecore nere, Premio Rapallo, cui segue Il vortice azzurro, entrambi con Rizzoli. Escono poi Amore e brividi, Superman è nato in Egitto ed Erano brave ragazze, poi i saggi Il pensiero militante, I satiri al Caffè, Ridere per vivere, Sommossa, La Commedia dei Fumetti, Filastrocche e Indovinelli. Giovanissimo giornalista all’“Unità” di Mario Alicata, ha poi lavorato in Rai, all’“Avanti”, “Avvenire” e “Il Popolo”, è stato collaboratore di “Mondo Operaio”, di “La Fiera Letteraria” e di “Uomini e Idee”, oggi scrive su “Il Borghese” e tiene la rubrica di politica e attualità Porte girevoli su “Studi Cattolici dell’Ares”.