La natura delle cose

Marta Borsi

La natura delle cose

novembre 2017, isbn: 978-88-6770-301-2, € 18,00

Donna Lina, dall’alto dei suoi novantadue anni, custodisce la memoria di un paese abitato ormai da sole dodici anime. Una come Consuelo, lì, non si era mai vista: lunghi capelli neri raccolti in una treccia, corporatura massiccia e, soprattutto, incarnato color dell’ebano. I figli dell’anziana donna l’hanno mandata da lei perché la assista e le tenga compagnia durante la vecchiaia. Una signora di cristiana benevolenza, le avevano detto. Forse anche testarda e ostinata. Due donne provenienti da mondi lontani fra loro, apparentemente senza nulla in comune. Nel contatto fisico con la terra e nella riscoperta dei suoi frutti troveranno un punto d’incontro, superando la distanza che le separa e diffondendo per le strade del paese il profumo delle torte rustiche e dei dolci fatti in casa. Marta Borsi, con stile ricercato e mai retorico, dipinge una realtà fuori dal tempo e dallo spazio, animata da personaggi di un suggestivo presepio vivente. Trovando il giusto connubio fra le abitudini contadine e le tradizioni popolari, l’autrice sfida le sue protagoniste a superare la reciproca diffidenza iniziale, per mostrare che, grazie alle cose più semplici, è possibile mettere in discussione le proprie convinzioni e creare un legame sincero.

Marta Borsi nasce a La spezia il 12 ottobre 1983. Ha una laurea magistrale in Scienze Politiche con indirizzo giornalistico; attualmente è ufficio stampa per un’azienda di arredamento. Allo studio, alla laurea e al lavoro accompagna la scoperta della passione per la scrittura.