Magritte e il cavallino biondo

Iliana Iris Bellussi

Magritte e il cavallino biondo

Marzo 2019, isbn: 978-88-6770-504-7, € 21,00

Nel 1910 il dodicenne René vive a Chtâelet con il padre Léo, mercante spesso lontano da casa, la madre Régine, preda di una crescente depressione, e i fratelli. La venuta a servizio della giovanissima Marie porta una ventata di aria fresca per René, che rimane affascinato dalla sua bellezza al punto di elevarla a musa dei suoi primi dipinti. Durante le vacanze estive il giovane Magritte incontra la piccola Annette; da questo incontro nasce una profonda amicizia che porterà sempre nel cuore tanto da dedicarle un quadro raffigurante un cavallino biondo: La ragione pura. Nel frattempo la depressione di Régine peggiora fino a portarla al suicidio. Dopo la morte della donna la famiglia Magritte si trasferisce e, prima di partire, René trova un diario scritto dalla madre che lo aiuta a capire le sue ragioni. Con uno stile fluido ed emozionante Iliana Bellussi racconta la vita dell’artista René Magritte, facendo riferimento a date, luoghi e personaggi reali o fittizi, traendo ispirazione da alcune opere dell’artista quali: Il modello rosso, La ragione pura, Il sorriso, Gli amanti, L’impero delle luci, La pagina bianca.

Iliana Iris Bellussi

È nata e vive in provincia di Milano. È insegnante di Storia e Filosofia in pensione. Ha pubblicato i seguenti romanzi: A che cosa c’è servito Freud (TuttiAutori); Una storia d’amore (Vertigo editore); Un tè dalla zietta (Cavinato editore); alcune poesie sul catalogo Oltre le muse (Giorgio Mondadori editore); Ninin parla coi gatti (GDSeditore). Nel 2018 ha vinto il secondo premio Narrativa Edita al Concorso Letterario Internazionale “Gian Antonio Cibotto” e il premio speciale Opera finalista al Concorso Internazionale “Percorsi letterari… Dal golfo dei Poeti Shelley e Byron, alla Val di Vara”.