Mezzi racconti di un mezzo artista

Alessandro Porto

Mezzi racconti di un mezzo artista

giugno 2017, isbn: 978-88-6770-256-5, € 13,00

Tradizionalmente l’artista è un essere mitologico, un’erma bifronte, metà dio e metà uomo, figura prometeica divisa tra cielo e terra, fango e nuvole. Eppure a ben pensarci questa incompiutezza è una condizione necessaria per la creazione artistica: bisogna essere sporchi di terra per lasciare un segno terreo nell’orizzonte, per portare il fuoco sui lidi del mare e appuntare le lacrime al cielo. Questa è una confessione a metà, tra commedia e tragedia, poesia e prosa, sanità e follia; un libro di romanzi interrotti, che qui, per comodità catalogica, chiameremo racconti.

Alessandro Porto ci narra la storia infinita di storie che nascono o finiscono solo a metà, che è come dire il racconto del nostro presente, un fotogramma di contemporaneità.

Alessandro Porto nasce il 28 aprile 1999 a Monza, da umile famiglia. Rimasto orfano di padre nella prima infanzia si appassiona presto alla letteratura. Frequenta ora il liceo, ma l’arte resta la sua attività primaria. Scrive per un giornale della propria città, Il Dialogo di Monza.