Tessuti

Giuseppe Albanese

Tessuti

Giugno 2018, isbn: 978-88-6770-391-3, € 25,00

Costituita da una serie di poesie, racconti, illustrazioni, lavori matematici e da un fumetto, Tessuti è un’opera complessa: poesie e pensieri, frammenti di vite che affollano la mente dell’autore. In molti casi ispirati alla musica, sono tutti thriller psicologici, come Sinfonia d’autunno n.1 che parla di un amore malato. In altri, come in Eucarestia, l’autore si serve di contenuti forti, ispirati a Postoristoro di Tondelli, e personaggi epici, come quelli di Andrea Pazienza. In particolare, il fumetto, ispirato a Perché Pippo sembra uno sballato, è la degna conclusione di un lavoro che tenta di scavare nelle opere dei simbolisti francesi e in quelle decadenti, nel fumetto alternativo, nelle innovazioni dei poeti della Beat Generation e nella Pop art. Con un linguaggio articolato, percorso da citazioni, rielaborazioni e dall’uso della tecnica del cut up, talora volutamente sgrammaticato, il libro di Giuseppe Albanese parla attraverso i suoi personaggi e attraverso essi diventa io narrante. Alla fine, non sarà lui a essere letto, ma il lettore stesso a leggere dentro di sé.

Giuseppe Albanese
Ha collaborato con delle radio e delle fanzine nei primi anni Novanta. Dal 2000, pubblica con delle case editrici indipendenti, con la Delos Book e la casa editrice Pagine: rispettivamente, un racconto apocrifo di Sherlock Holmes e una serie di poesie, inserite in delle collane antologiche. Coltiva la passione per la matematica, la narrativa, la poesia, il disegno, la filosofia e la musica. La sua nota biografica è una pagina bianca su cui apporre la parola fine, dove ancora nulla è stato scritto.