Close

Giudice per nessuno

Un’esperienza di vita.

Un luogo tutto da scoprire.

Nel bene e nel male.

Marzo 2020, isbn: 978-88-6770-611-2

Categoria: Tag: ISBN: 2053

Descrizione

Sono stato un notaio del crimine libero, un compilatore di necrologi, il rappresentante di un sistema dove troppo spesso prevale l’impunità: così Michele, giovane giudice del Nord, sintetizza la sua dura esperienza di giudice di prima nomina a Locri. Sono gli anni Ottanta, quelli delle vendette più cruente e dei sequestri di persona. Il giudice si immerge nella natura selvaggia dei posti, ma si scontra anche con la durezza della realtà sociale: violenza, morti ammazzati, faide fra clan. Intimidazioni, dirette o trasversali. Sono anni di formazione, di sofferenza e di sconforto, ma anche di scoperta. Ed è con la passione per il suo lavoro di magistrato e con la forza della giovinezza che la sua narrazione ci restituisce, all’unisono con la prefazione del poeta Dante Maffia, una vivida testimonianza, il racconto di una terra di paradiso o d’inferno, di paura folle o di orgiastica bellezza, da cui si può voler scappare, ma che resterà impressa per sempre sulla pelle di chi l’ha vissuta, così come su quella del lettore.

Autore

Michele Leoni

È magistrato al Tribunale di Bologna. Autore di monografie e saggi giuridici di diritto civile e di diritto penale, vanta una lunga esperienza professionale anche nel settore del terrorismo e della criminalità mafiosa, iniziata con il suo primo incarico a Locri. È autore di numerosi romanzi. Con Il tempo degli innocenti (Foschi Editore) ha vinto il premio Ceppo Proposte 2001; con il racconto Relitto e castigo è stato premiato al premio letterario Fabrizio de André 2014. Nel 2019, con il saggio Quale Giustizia? (Giappichelli) si è aggiudicato il premio Vis Iuridica. Ha insegnato psicologia giuridica all’Università di Bologna.