Close

Il crepuscolo del sogno

Contemplazione.
Memoria.
Silenzio.

Novembre 2021, isbn: 978-88-6770-708-9

 

Categoria: Tag: ISBN: 2385

Descrizione

Aurelian è un mercante d’arte francese. Vive ad Arles, ma il suo contesto reale vira attorno a uno immaginario. La sua quotidianità si rivela nella realtà della tenerezza e del grottesco dei sentimenti vissuti negli aspetti più concreti. Ha conosciuto il Bene e il Male contemplando il giudizio universale della cattedrale di Saint Trophime e il senso dell’infinito sul ponte di St. Bénézet. Non ama la sensazione di attesa che precede il giorno di riposo universale: la domenica. Come un rituale ossessivo, ogni mattina dalla finestra del suo appartamento osserva i risvegli delle persone. Il senso di perdita di ciò che è a lui caro condiziona la sua esistenza. Come cambia la nostra vita quando dobbiamo fare a meno di ciò a cui teniamo? Aurelian rincorre la risposta passeggiando lungo le rive del Rodano e nelle aperture selvagge della Camargue e in questa ricerca della bellezza ritrova il senso di presenza e consapevolezza. Costanza Marana ci conduce attraverso i suoi stati d’animo, senza filtri, con uno stile semplice, scorrevole, pieno di sfumature.

Autore

Costanza Marana

Nasce nel 1978 a Roma, vivendo nell’eterogeneità e nella contraddizione che vivificano la città, per poi eleggere a seconda patria Firenze, in un ritorno all’anima primigenia della sua famiglia. Intraprende inizialmente il percorso giuridico con una laurea in Scienze politiche a indirizzo storico, concentrandosi poi sulla ricerca della memoria grazie a una seconda laurea in Storia medievale e moderna. Questa esperienza la spinge a eseguire un lavoro storiografico su alcuni carteggi di metà del Seicento e sulla vita di personaggi storici di spicco, per poi collaborare con alcune riviste di settore artistico.
Nel 2021 ha pubblicato Rêverie di una vita in terza persona per L’Erudita.
È costantemente animata da una tensione che la rende fedele al suo nome, Costanza, spingendola a indagare con sensibilità il continuum storico e interiore del mondo e di chi lo abita.