Close

Più della mia pelle

Gli abissi della brutalità.

Il volontariato e i suoi dubbi.

Una storia di violenza e cicatrici.

Novembre 2019, isbn: 978-88-6770-578-8

Descrizione

Più della mia pelle nasce da un incontro: l’esperienza di Giuseppe Losasso e la penna di Annalisa Maniscalco. Bepi Losasso è un chirurgo plastico che trascorre le sue ferie in Pakistan per operare le donne sfregiate con l’acido. Prova a restituire il sorriso a chi ha perso tutto – volto, ruolo, dignità. Le protagoniste di questa storia sono femmine, sono deboli, spesso bellissime e condividono un reato, quello di aver detto di n o . Invece di ucciderle, conviene sfigurarle, perché tutte le altre sappiano, e nessuna osi mai più. In nome di tutte le vittime, il libro segue la storia di una di loro, Zayna, una bambina di tredici anni che viene sfregiata per errore e affronta tutte le tappe del calvario: le cure tardive e insufficienti, il dolore di un corpo che si rimargina e si contorce, l’isolamento in casa, la vergogna della famiglia, i sensi di colpa, l’annullamento dell’identità, fino alla tentazione del suicidio. Ed è qui che la sua storia incrocia quella di Bepi: in una sala operatoria di Lahore, sotto i ferri di un delicatissimo tentativo.

 

Autore

Giuseppe Losasso

È nato a Napoli e vive a Udine. Specializzatosi in Chirurgia Plastica presso l’Università di Padova e perfezionatosi presso la Clinica Universitaria di Lubiana e a San Paolo Del Brasile, dal 2000 collabora con l’Associazione Smileagain e nel 2004 fonda a Udine Smileagain FVG.

Annalisa Maniscalco

Nata in Sicilia, vive a Roma. Ha studiato lettere presso la Sapienza, Roma Tre e la Sorbonne di Parigi, e si è specializzata in sceneggiatura presso l’Accademia Silvio d’Amico. Lavora nel campo dell’editoria (Giulio Perrone Editore, Hachette Livre, tab edizioni); ha pubblicato alcuni racconti in antologie e un romanzo, Le versioni della mezza noce (Giulio Perrone, 2010), vincitore del XIII Premio M. Santoro.