Close

Quando le siringhe erano di vetro

Un contagio.

Una caccia spietata.

Un prontuario d’amore.

Settembre 2020, isbn: 978-88-6770-637-2

Categoria: Tag: ISBN: 2121

Descrizione

Un viaggio nel tempo, nella Sicilia del ’39, che riporta alla luce fatti realmente accaduti. Ninì, crocerossina, assiste i reduci della Grande Guerra  e fa ‘gnizzioni a domicilio ne tempo in cui dilagano malattie che spaventano: tubercolosi e sifilide. Anche il personaggio più in vista del paese è contagiato dalla sifilide. E pure la moglie. La scoperta della
malattia dà il via alla ricerca della verità ma conduce a un fatto terribile. Uno scambio di persona permette di risalire, in un vortice di accadimenti e colpi di scena, a una coppia di ebrei livornesi trasferiti per lavoro a Palermo e finiti nel mirino della violenza fascista. Scatta un’operazione di salvataggio che conduce la coppia in salvo con nuove identità,
ma questa è costretta a superare anche la prova della Seconda Guerra Mondiale. Il racconto dà voce agli ultimi, protagonisti invisibili della provincia siciliana che l’autore recupera da episodi raccontati e mai scritti, con personaggi realmente vissuti. Quando le siringhe erano di vetro fa rivivere l’anima di quella gente, che ha saputo
amare, vivere e gioire in tempi cupi. Ed è anche un timido appassionato incontro fra cristianesimo ed ebraismo.

Autore

Giacomo Mangiaracina

È un medico che scrive da sempre. Ha pubblicato saggi, articoli scientifici, testi universitari, ricerche ed editoriali per la rivista “Tabaccologia” che ha fondato e diretto. Docente al La Sapienza di Roma per quindici anni, ha collaborato con i ministri della Salute Guzzanti, Veronesi e Sirchia. Relatore in oltre cento convegni di alto profilo e ospite in vari programmi radiotelevisivi, è approdato alla narrativa con Le ragioni del filo (L’Erudita), ha scritto anche soggetti cinematografici e la sceneggiatura del film The Answer, prodotto dalla Fondazione Il Sangue di Milano, come strumento di lavoro per la prevenzione nelle scuole.